La colomba nel fango (sempre Trilussa)

A proposito di ciò che disse una volta Papa Francesco, sulla differenza tra peccato e corruzione: “Peccatori sì, corrotti no!”, ho trovato un passo del grande Trilussa che riporto di seguito:

Incuriosita de sapé che c’era,

una Colomba scese in un pantano,

s’inzaccherò le pene e buonasera.

Un Rospo disse: – Commarella mia,

vedo che, pure te, caschi nel fango…

– Però nun ce rimango… –

rispose la Colomba. E volò via.

Ciò che dobbiamo chiedere al Signore, non è tanto di non fare peccati – la fragilità ce la portiamo nel DNA – ma di non perseverare in esso. Di lottare, con la sua grazia, per rialzarsi dopo ogni caduta… Come l’araba fenice.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...