Er pensiero… oppure rifletti prima di parlare

Uno dei soneti che più mi piaciono di Trilussa è “Er pensiero”. È un invito a riflettere prima di parlare. Se questo consiglio vale sempre, è più che mai importante ai giorni nostri in cui, grazie ai blog e ai social-media, basta avere lingua per parlare spropositatamente. Un proverbio orientale dice “parla quando le tue parole siano più belle del silenzio”. Oggi però sembra che basta avere un profilo di facebook per diventare esperti in tutto.

La massima dovrebbe comunque essere: pensare ciò che si dice… e non dire tutto ciò che si pensa!

Ed ecco il soneto del grande Trilussa!

Qualunque sia pensiero me viè in mente,
prima de dillo, aspetto e, grazzi’a Dio,
finché rimane ner cervello mio
nun c’è nessuno che me pô di’ gnente.
Ma s’opro bocca e je do fiato, addio!
L’idea, se nun confinfera a la gente,
me pô fa’ nasce quarche inconveniente
e allora er responsabbile so’ io.
Per questo, ner risponne a quarche amico
che vorebbe sapé come la penso,
peso e misuro tutto quer che dico.
E metto tra er pensiero e la parola
la guardia doganale der bon senso
che me sequestra er contrabbanno in gola.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...